Roma (come l’Italia) ha bisogno d’altro – di Luca Romagnoli

Lettura in 2 minuti

Presto torneremo al voto per il rinnovo dell’amministrazione della Capitale d’Italia. È una sfida difficilissima e intrepida per chiunque abbia senso della misura e responsabilità. La situazione che l’attuale amministrazione lascerà e che, con franchezza, anche precedenti esperienze non hanno saputo adeguatamente affrontare, è assai difficile: anni di gestione dissennata; municipalizzate sull’orlo del fallimento, con pulizia, igiene, decoro e trasporto pubblico che una volta si sarebbero definite da “terzo mondo”; ordine pubblico (dall’irrisolta questione dell’abusivismo alla gestione dei nomadi); emergenza abitativa e trascuratezza o addirittura abbandono delle infrastrutture pubbliche (dallo stadio Flaminio ai cimiteri). E potrei aggiungere incapacità o più semplicemente non volontà di affrontare un necessario, direi irrinunciabile riordino delle funzioni che svolge l’ampio corpo dei dipendenti comunali. Invito in proposito a leggere la puntuale disamina fatta da Emanuela Perrone per il Sole
24ore già più di un anno fa (https://www.ilsole24ore.com/art/bilancio-raggi-crisi-roma-tre-anni-governo-m5s-AClct8S?refresh_ce=1) e anche un interessante, lunga, intervista agli assessori dell’attuale giunta, a cura del sito dell’Associazione “Carteinregola” (https://www.carteinregola.it/index.php/istituzioni/roma-capitale/la-giunta-raggi/le-risposte-degli-assessori-della-giunta-raggi-a-5-domande-di-carteinregola/).
Sono materie da far tremare i polsi a chi pensasse di mettere mano alla situazione e volesse farsene carico per il bene pubblico: sarebbe addirittura da chiedersi se, in queste condizioni, la politica non dovrebbe attendere e cedere piuttosto il passo ad una gestione commissariale.
Ma tant’è, noi le nostre battaglie di denuncia pubblica e sensibilizzazione sociale le facciamo da tempo; da tempo documentiamo il degrado della situazione romana in diversi settori e da tempo, pur nella ristrettezza di mezzi e nei limiti che essere “opposizione” comporta, cerchiamo di non abbassare la guardia.
Per questo, anche per questo, stiamo con Lamberto Iacobelli e Daniele Gattanella (e altri che non cito per brevità), mettendo in campo le energie -almeno intellettuali-, per organizzare una rete di responsabili di ciascun Municipio romano e un Coordinatore (vorremo proprio Daniele G.) da proporre in lista per le prossime elezioni Municipali e Comunali. Come al solito, attendiamo volontari a tutti i livelli e intanto lanciamo tre iniziative:
– concorso fotografico a premi “Roma nel bene e nel male” (raccolta di fotografie digitali realizzate tra 21 aprile 2020 e 21 aprile p.v.);
– incontri della Destra Sociale con alcune categorie e interrogazione parlamentare/comunale in proposito a cura dei rappresentanti eletti di FdI alla Camera dei Deputati e al Consiglio
Comunale;
– raccolta di firme per petizioni popolari da presentare al Comune di Roma, da raccogliere nell’ambito di ciascun Municipio (ad esempio: per il IV Municipio “per la rimozione delle pericolose quanto inutilizzate barriere in cemento e finalmente la riapertura integrale della via Tiburtina alla circolazione”; per il I Municipio sulla “regolamentazione della circolazione e del parcheggio dei veicoli elettrici di proprietà del Comune di Roma, o ditte consorziate o concessionarie”).
Roma ha bisogno d’altro rispetto all’esistente: cerchiamo di contribuire al meglio.

Luca Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


la tua privacy è importante

Questo sito utilizza cookie tecnici e servizi di terze parti che utilizzano cookies analitici e di profilazione per proporti contenuti in linea con le tue preferenze. Cliccando su “ACCETTO” presti il tuo consenso all’utilizzo di tutti i cookie e servizi. Per saperne di più, revocare il consenso o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, clicca su informativa estesa sui cookie.  Se decidi di mantenere disabilitati i cookie, nessun cookie (oltre a quelli tecnici) verrà installato, ma alcune funzionalità del sito potrebbero non funzionare.