Castelforte, Gagliardi denuncia lo stato di incuria del centro e del verde cittadino

Lettura in 2 minuti

Gagliardi:”Un grande paese, oltre ad idee e voglia di fare, ha bisogno di civiltà in cui si educano le nuove generazioni al rispetto dei propri luoghi”

Il portavoce del Gruppo Destra Sociale Vincenzo Gagliardi si aggiunge al clima già caldo, e non solo dovuto a questo luglio 2020, che si respira a Castelforte, in cui sembra già spirare il vento di campagna elettorale. Gagliardi denuncia la mancata cura del decoro urbano e di sicurezza del verde pubblico cittadino e scrive: “Questa rispettabile amministrazione comunale parla sempre di attenzione al rispetto delle regole e si elogia per una certa correttezza, ma a mio parere è tutta un’illusione e a dimostrarlo è lo stato in cui versa il centro cittadino castelforte in cui i cittadini sono costretti a utilizzare luoghi pubblici che non vengono né sanificati né igienizzati frequentemente e soprattutto spesso non sono a norma di sicurezza, e se si fa male qualcuno? Questo, ahimè è successo, e credo che c’è veramente da aver “paura” di tale superficialità. Un grande paese, oltre ad idee e voglia di fare, ha bisogno di civiltà, in cui si educano le nuove generazioni al rispetto dei propri luoghi, di una semplice panchina, e a conferire correttamente l’immondizia nei bidoni dei rifiuti. Invece la nostra amministrazione ci offre strade ancora con erbacce alte, immondizia per le strade e servizi che spesso non sono a norma di sicurezza, soprattutto per i bambini. La sera non vi è un vigile per le strade di Castelforte e regna un tale degrado per le vie del paese. Mi sembra quasi inutile stare li a ribadire che tale amministrazione in scadenza, per me è già scaduta. Spero che si attivino immediatamente le dovute pulizie dei luoghi e delle strade e che Giunta Cardillo non continui con lo slogan “va tutto bene”.

Infine Gagliardi parla delle prossime elezioni comunali invitando le forze politiche del centrodestra ad un serio dibattito politico. E scrive: “Tornando alle prossime elezioni comunali, ho letto le parole del portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, il senatore Nicola Calandrini che, come si evince dalla stampa, ha dichiarato che l’unità del centrodestra è un valore irrinunciabile, un pensiero che condivido ma come mai è cosi difficile unirlo? Non voglio parlare di Fondi ne di Terracina, spero ovviamente che si riesca ad avere un’unità di intenti, bensì vorrei portare all’attenzione le coalizioni delle prossime elezioni comunali a Castelforte, composta da una frammentazione del centrodestra assurda, ovvero Lega e Fratelli d’Italia (una parte), e poi abbiamo Forza Italia che si candida con esponenti del PD e un’altra parte di Fratelli d’Italia che appoggia il sindaco PD. Insomma non si capisce chi sia veramente del centrodestra. Dunque invito, chi del centro destra, a discutere ed affrontare un serio dibattito politico e invito i vertici di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia a intervenire in tempo. Destra sociale sarà per un centro destra unito e coeso, con idee e progetti a lungo termine che possa risollevare questo disastro degli ultimi anni perché nulla è già scritto e ora che il nostro paese sta vivendo questo tragico momento storico non bisogna sbagliare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


la tua privacy è importante

Questo sito utilizza cookie tecnici e servizi di terze parti che utilizzano cookies analitici e di profilazione per proporti contenuti in linea con le tue preferenze. Cliccando su “ACCETTO” presti il tuo consenso all’utilizzo di tutti i cookie e servizi. Per saperne di più, revocare il consenso o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, clicca su informativa estesa sui cookie.  Se decidi di mantenere disabilitati i cookie, nessun cookie (oltre a quelli tecnici) verrà installato, ma alcune funzionalità del sito potrebbero non funzionare.