Fondi (LT) – La crisi non va in vacanza

Anche la Destra Sociale Fondi ieri 06 Agosto durante una raccolta firme,ha espresso la propria solidarieta’esponendo uno striscione(LA CRISI NON VA IN VACANZA) per dare sostegno alle centinaia di commercianti e imprenditori che soprattutto negli ultimi anni hanno chiuso i battenti , specialmente nella zona dimenticata di Corso Appio Claudio e Via Roma, zone della città un tempo centrali e importanti per il fiorente commercio fondano…

Alberto Di Fazio – Destra Sociale in FdI Fondi

Fondi (LT) – Continua inarrestabile la raccolta firme “DIFENDIAMO I NOSTRI QUARTIERI”.

E’ iniziata già da una settimana, con lo slogan “DIFENDIAMO I NOSTRI QUARTIERI”, una raccolta firma indetta dalla sezione “Destra Sociale” Fondi, per chiedere la riqualificazione e messa in sicurezza della zona Porta Roma, Corso Appio Claudio e tutta l’area del centro storico di Fondi, ormai abbandonata a se stessa.
Cosi’ il coordinatore Alberto di Fazio: “In realtà stiamo portando avanti questa battaglia anche con richieste protocollate già da parecchi mesi, senza aver mai avuto risposta da parte di questa amministrazione.
Le richieste inviate, in generale miravano a fare gli interessi dei cittadini e dei commercianti anche pensando all’imminente stagione estiva: ascoltato il malcontento cittadino e monitorato l’effettivo degrado della città, si pretendeva con urgenza, il ripristino almeno delle zone suddette proprio per evitare disagi e malcontenti non solo ai residenti, ma anche ai turisti sopraggiunti”.

Il gazebo svoltosi martedi’ 6 Agosto ha visto una cospicua affluenza di cittadini residenti e non, che anche se arrabbiati, si sono sentiti supportati da questa piccola iniziativa come se ci fosse qualcuno che non li “ha abbandonati”. Infatti al coordinatore gruppo “Giovani D’Italia” Fondi, Mario Marcucci gli e’ rimasta impressa una frase detta da un cittadino: “Vi ringraziamo davvero perché mai avremmo immaginato che giovani di Fondi avrebbero avuto a cuore questa città, con le azioni concrete che state facendo”.

Conclude il coordinatore Alberto di Fazio: “Con questa iniziativa non è terminata la raccolta firme, ma continuano ad essere presenti i moduli per firmare, in molte attività commerciali di Corso Appio Claudio, Via Roma, Viale della Libertà, Via G. Marconi, e Via Itri.
Al tal proposito si invita a firmare la petizione non solo i cittadini delle zone menzionate, ma tutta la popolazione, perché questa città è di tutti!
La sezione della ”Destra Sociale” Fondi, ribadisce che questo sarà solo l’inizio di un percorso che anche se lungo, non ci vedrà demordere, anzi se necessario, ci vedrà “scendere in piazza” di nuovo, con manifestazioni di ogni genere”.

Alberto di Fazio – Destra Sociale in FdI Fondi

6 AGOSTO 2019 – ore 17.00 Fondi (LT)

La Sezione locale di Destra Sociale Fondi comunica che per il giorno 06/08/2019 e’ indetto un sit-in per una petizione (raccolta firme) per chiedere la riqualificazione e messa in sicurezza della zona Porta Roma, Corso Appio Claudio e tutta l’area del centro storico di Fondi.
Il gazebo sara’ presente dalle 17:00 di martedi 6 Agosto in via G.Marconi, angolo Corso Appio Claudio, ma gia’da alcuni giorni i moduli per le firme e la lettera di conoscenza richieste al Sindaco, sono presenti in molte attivita’ commerciali e negozi delle zone interessate.
Si invita tutta la cittadinanza a firmare e a partecipare, perché “chi non ha il coraggio di ribellarsi, non ha il diritto di lamentarsi”!!!…

La Destra che cresce, la Destra che avanza…

La mia esperienza politica rispetto agli altri militanti di “Destra Sociale” ha avuto un percorso piu’ “Istituzionale”, FDG, MSI,AN E PDL. Oggi ho deciso, grazie anche a Lamberto Iacobelli, di entrare in questo movimento, convinto del fatto che oggi c’è e’ bisogno di piu’ “Sociale”. Io non sono mai stato un nemico del liberismo, così come non sono stato un acerrimo nemico dello statalismo, sono convinto che politiche liberiste sono utili per creare ricchezza, come sono convinto che poi debba essere lo Stato a redistribuirle in modo eguale attraverso una equa leva fiscale. Destra Sociale si deve porre come argine fra un liberismo troppo spinto e uno statalismo chiaramente assistenziale. Ho apprezzato l’ ingresso di Destra Sociale in Fratelli d’Italia,così come c’e’ comunque bisogno di un anima “socializzatrice” all’ interno del Partito, e Destra Sociale incarna alla perfezione questo ruolo, non solo per il nome, ma soprattutto per la sensibilita’ sulle questioni prettamente sociali che intende promuovere. Si sta costruendo non solo una rete militante, ma anche una classe dirigente, che chissa’, in futuro potrebbe scalare i vertici del Partito. Io cerchero’ di contribuire nel miglior modo possibile a questo obiettivo,ovviamente con l’aiuto di tutti, da Luca a Daniele passando per Lamberto. Ho coniato uno slogan “Insieme possiamo farcela”…si,  possiamo farcela, possiamo crescere, possiamo esprimere nostri rappresentanti nelle Istituzioni locali, e le prossime elezioni comunali del 2021 potrebbero essere l’ occasione propizia. Concludo dicendo che a Settembre ripartira’ l’ attivita’ politica a tutto campo,da parte mia massimo impegno e massima disponibilita’!!! Un saluto cameratesco a tutti voi!!!!

Francesco Terracciani – Destra Sociale in FdI Roma

Calabria – prendiamo le distanze dagli indagati

Eravamo tutti Missini…

Venivamo tutti da quel movimento politico, chi lo visse di più e chi anagraficamente di meno ma avemmo la fortuna di conoscere più o meno tutti gli storici esponenti delle varie correnti, mai passammo per “Tangentopoli”. Poi, dopo AN fu la fine, mani nella marmellata e se vogliamo la scissione dell’atomo e non ci ritrovammo più. Oggi dopo le torbide indagini calabresi che hanno visto coinvolto un’esponente di spicco dei FDI, facente parte della giunta Regionale Calabrese, un’esponente che con la nostra storia politica nulla ha a che vedere, noi della Destra Sociale calabrese invitiamo i FDI calabresi ad essere più accorti ed avveduti negli “arruolamenti” perché una nave con troppi passeggeri rischia prima di imbarcare acqua e successivamente ad affondare, meglio pochi voti puliti che un’abbondanza acida e nefasta per il nome, la faccia e la storia di un simbolo esposto e troppe volte oltraggiato come nel caso seguente.

Vincenzo Caravona- Promotore Circolo-Beppe Niccolai-Destra Sociale Cosenza)