Solidarietà all’Arma dei Carabinieri

Pochi minuti fa apprendo da notizie di agenzia l’accoltellamento con ferocia verso due Carabinieri che stavano facendo il loro lavoro come tutti gli altri colleghi in tutta Italia e purtroppo uno dei due ha perso la vita.
Ho un “groppo” in gola, un senso di “rabbia” di impotenza verso non il fatto gravissimo in se stesso, ma di frastuono verso chi da troppo tempo ormai ha difeso questa invasione di clandestini strumentalizzandola alla radice quadrata. Non gioco anche io alla “conta” demagogica, ma è talmente ovvio che la misura è colma; vivo a Roma in zona periferica, e solo chi vive da queste parti ha la reale coscienza della sottovalutazione di questo problema epico della nostra Patria; se ne vedono ogni giorno di tutti i colori, le forze dell’ordine fanno quello che possono ma sono sistematicamente annullate da un gigantesco vortice dell’immigrazione selvaggia.
Salvini fa quello che può, ma cosi non si va piu’ avanti, serve un totale cambiamento di rotta del Governo, nuove elezioni con l’entrata di Fratelli d’Italia e di Forza Italia per dare alla nostra millenaria storia una nuova dignita’.
Alfio Di Marco