Fondi (LT) – Continua inarrestabile la raccolta firme “DIFENDIAMO I NOSTRI QUARTIERI”.

E’ iniziata già da una settimana, con lo slogan “DIFENDIAMO I NOSTRI QUARTIERI”, una raccolta firma indetta dalla sezione “Destra Sociale” Fondi, per chiedere la riqualificazione e messa in sicurezza della zona Porta Roma, Corso Appio Claudio e tutta l’area del centro storico di Fondi, ormai abbandonata a se stessa.
Cosi’ il coordinatore Alberto di Fazio: “In realtà stiamo portando avanti questa battaglia anche con richieste protocollate già da parecchi mesi, senza aver mai avuto risposta da parte di questa amministrazione.
Le richieste inviate, in generale miravano a fare gli interessi dei cittadini e dei commercianti anche pensando all’imminente stagione estiva: ascoltato il malcontento cittadino e monitorato l’effettivo degrado della città, si pretendeva con urgenza, il ripristino almeno delle zone suddette proprio per evitare disagi e malcontenti non solo ai residenti, ma anche ai turisti sopraggiunti”.

Il gazebo svoltosi martedi’ 6 Agosto ha visto una cospicua affluenza di cittadini residenti e non, che anche se arrabbiati, si sono sentiti supportati da questa piccola iniziativa come se ci fosse qualcuno che non li “ha abbandonati”. Infatti al coordinatore gruppo “Giovani D’Italia” Fondi, Mario Marcucci gli e’ rimasta impressa una frase detta da un cittadino: “Vi ringraziamo davvero perché mai avremmo immaginato che giovani di Fondi avrebbero avuto a cuore questa città, con le azioni concrete che state facendo”.

Conclude il coordinatore Alberto di Fazio: “Con questa iniziativa non è terminata la raccolta firme, ma continuano ad essere presenti i moduli per firmare, in molte attività commerciali di Corso Appio Claudio, Via Roma, Viale della Libertà, Via G. Marconi, e Via Itri.
Al tal proposito si invita a firmare la petizione non solo i cittadini delle zone menzionate, ma tutta la popolazione, perché questa città è di tutti!
La sezione della ”Destra Sociale” Fondi, ribadisce che questo sarà solo l’inizio di un percorso che anche se lungo, non ci vedrà demordere, anzi se necessario, ci vedrà “scendere in piazza” di nuovo, con manifestazioni di ogni genere”.

Alberto di Fazio – Destra Sociale in FdI Fondi