Fondi – Inaugurata il 16 marzo la sezione fondana

Inaugurata sabato 16 marzo la sezione fondana di Destra Sociale, la componente di Fratelli d’Italia guidata da Luca Romagnoli figura storica di quella destra radicale e nazional popolare che non aderì alla svolta liberale di Fiuggi nel lontano 1995 (A.N.) ma si ricompattò prima in Fiamma Tricolore con Pino Rauti mantenendo così l’anima nazional popolare di quello che fu il Movimento Sociale Italiano. I meriti della riscoperta di una politica fatta di passione, di lavoro e di idee va sicuramente attribuita, oltre che ad un affiatato gruppo di militanti, a due figure in particolare, Alberto Di Fazio coordinatore cittadino del movimento e a Gaetano Lambraia vice coordinatore di Destra Sociale. Già nel primo pomeriggio le inconfondibili note di Inno a Roma accompagnavano l’assembramento di numerosi cittadini presso la sede intitolata alla memoria di Gaetano Sotis detto Nino, nato a Bergamo nel 1896 da genitori fondani distintosi per il profondo senso del dovere e l’amor di Patria. Sottotenente del Genio nella Grande Guerra (1915-1918) partecipò alle cruente battaglie sul Carso, San Michele e sul Piave. Tornato a Fondi l’amore per la propria terra lo portò ad essere prima sindaco e poi podestà. Fu Ingegnere Capo del Consorzio di Bonifica della Piana di Fondi e Monte San Biagio. Partecipò alla marcia su Roma e per la tutela degli interessi della comunità fondana si oppose a determinate direttive che non riteneva utili per Fondi, impartite dal federale della provincia di Latina (Littoria all’epoca). Le opere dell’ingegnere Nino Sotis, tra le quali, l’edificio scolastico e il cimitero nuovo di Fondi, costituiscono una testimonianza della sua capacità ed operosità professionale, così come ricorda un articolo del professor Carlo Ronchi apparso sul periodico “Confronto” nel dicembre 1988. La scelta dell’intitolazione non è stata evidentemente fatta a caso in quanto, anche perfettamente in linea su quanto affermato dal Presidente del Parlamento Antonio Tajani che in un intervista, fra la positiva meraviglia di chi conosce a fondo la storia Patria, ha ricordato l’importanza dell’opera fascista durante un ventennio vittima di distorsioni e mistificazioni storiche, spesso anche grossolane.

All’evento benedetto del Vescovo della chiesa ortodossa italiana autocefala Filippo Ortenzi, sono intervenuti oltre che alla responsabile cittadina di FDI Maria Luisa Fiore e a Matilde Celentano consigliere comunale di Latina per FDI, il responsabile nazionale di Destra Sociale Lamberto Iacobelli. A chiusura degli interventi oratori, interessantissimo quello dell’On. Luca Romagnoli responsabile nazionale “Territorio e Paesaggio” e candidato alle prossime europee del 26 maggio con Fratelli d’Italia. L’Onorevole Romagnoli ha evidenziato proprio l’enorme ricchezza rappresentata dal territori, dal Parco degli Aurunci al magnifico litorale pontino, poco sfruttate e per nulla valorizzate da amministrazioni locali poco inclini a politiche tese in tal senso.
IMG-20190316-WA0055 IMG-20190316-WA0056 IMG-20190316-WA0057 IMG-20190316-WA0058 IMG-20190316-WA0060 IMG-20190316-WA0062 IMG-20190317-WA0001 IMG-20190317-WA0004 IMG-20190317-WA0005 IMG-20190317-WA0007 IMG-20190317-WA0011 IMG-20190317-WA0014-1 IMG-20190317-WA0014 IMG-20190317-WA0015 IMG-20190317-WA0016 IMG-20190317-WA0019 IMG-20190317-WA0020 IMG-20190317-WA0028 IMG-20190317-WA0030 IMG-20190317-WA0032 IMG-20190318-WA0033 IMG-20190318-WA0036